Didattica - Quinta di Copertina - Teatro
405
page-template,page-template-full_width,page-template-full_width-php,page,page-id-405,ajax_fade,page_not_loaded,,qode_grid_1300,footer_responsive_adv,qode-theme-ver-17.1,qode-theme-bridge,disabled_footer_bottom,wpb-js-composer js-comp-ver-5.5.5,vc_responsive
 

Didattica

COME SHAKESPEARE

PROGETTO DI FORMAZIONE
SUL TEATRO DI WILLIAM SHAKESPEARE
E L’IMPROVVISAZIONE TEATRALE

DESCRIZIONE LABORATORIO
“Bietta: È scritta la parte del leone? E l’hai con te? Ti prego di darmela, se mai, perché ci metto molto a imparare.
Zeppa: La puoi improvvisare, perché si tratta solo di ruggire.”
(Sogno di una notte di mezza estate – W. Shakespeare)

L’improvvisazione e il teatro shakespeariano hanno molto più in comune di quello che possiamo immaginare: trame, personaggi, relazioni, situazioni e divertimento, sì, divertimento!!!

 

Strutture narrative, giochi teatrali e tecniche drammaturgiche che lo stesso Shakespeare utilizzava nel suo teatro e che possiamo ritrovare nero su bianco nelle sue opere, prestati all’improvvisazione teatrale come spunto per allenarci come autori, registi e attori.
L’obiettivo è quello di rievocare concretamente il sapore e il colore di uno “stile” shakespeariano evitando il più possibile leziose parodie e provando (senza presunzione, solo ammirazione!) ad improvvisare “Come Shakespeare”.

 

Il laboratorio è composto da 4 unità didattiche:
1.IL LINGUAGGIO
2.L’INTERPRETAZIONE
3.LA DRAMMATURGIA
4.LE STRUTTURE

 

Le 4 unità didattiche possono essere:

– moduli separati sui differenti aspetti dello stile shakespeariano adattato all’improvvisazione

– accorpate a due a due e formare laboratori più complessi ed eterogenei

– riunite tutte in un percorso completo con la possibilità di mettere in scena, a fine laboratorio, il format originale ideato dalla compagnia

 

Quinta di Copertina dal titolo “A SINGOLAR TENZONE” un duello tutto shakespeariano…all’ultima improvvisazione!
Nota per tutte le unità didattiche: ai partecipanti al laboratorio è caldamente consigliata la lettura/analisi di almeno 1 commedia + 1 tragedia di William Shakespeare.

1d

SHAKESPEARE: IL LINGUAGGIO

Contenuti: pentametro giambico (la musica della lingua shakespeariana), figure retoriche (metafore, similitudini e perifrasi), giochi di parole (fraintendimenti, parole inventate, simboli e doppi sensi), il sonetto (la rima baciata e la costruzione di un sonetto shakespeariano improvvisato).
Durata: 4 ore
Partecipanti: min 6 – max 16

2d

SHAKESPEARE: L’INTERPRETAZIONE

Contenuti: i personaggi (come costruire, improvvisando, un personaggio shakespeariano), le relazioni (i modi di rivolgersi, gli status e le interazioni tra personaggi), le emozioni (gli stati umorali e la varietà di sfumature nelle
passioni shakespeariane).
Durata: 4 ore
Partecipanti: min 6 – max 16

3d

SHAKESPEARE: LA DRAMMATURGIA

Contenuti: il prologo e l’epilogo (come impostare ed ispirare e poi chiudere una scena shakespeariana), gli snodi narrativi e la regia (per quali tappe passare per raccontare una storia come Shakespeare), gli assoli (soliloqui, monologhi, a parte), i temi (nella commedia e nella tragedia).
Durata: 4 ore
Partecipanti: min 6 – max 16

4d

SHAKESPEARE: LE STRUTTURE

Contenuti: giochi, modelli e strutture ricorrenti nelle opere di William Shakespeare, ricavati direttamente dai suoi testi e adattati all’improvvisazione per ricreare atmosfere, personaggi, situazioni, modalità recitative e di messa in scena.
Durata: 4 ore
Partecipanti: min 6 – max 16

5d

SHAKESPEARE: ALL IN (percorso completo)

Contenuti: IL LINGUAGGIO + L’INTERPRETAZIONE + LA DRAMMATURGIA + LE STRUTTURE
Durata: 16 ore
Partecipanti: min 6 – max 16

6d

SHAKESPEARE: ALL IN + SHOW (percorso completo + spettacolo finale degli allievi)

Contenuto: IL LINGUAGGIO + L’INTERPRETAZIONE + LA DRAMMATURGIA + LE STRUTTURE + SPETTACOLO FINALE
Durata: 16 ore + 1 ora
Partecipanti: min 6 – max 16
Durata spettacolo finale: 1 ora(circa)